HOME EVENTI LINK UTILI ANNUNCI FORUM DI DISCUSSIONE REGISTRAZIONE UTENTI
L'Associazione
Amici dellArte
Biglietti, Abbonamenti e
Modalità di Iscrizione
I Luoghi
della
Musica
Concorso
"Adotta un Musicista"
Albo D'Oro"
Sostenitori
 

La Storia dell'Associazione


NOTIZIE sulla
ASSOCIAZIONE AMICI dell’ARTE

La storica associazione culturale forlivese, mosse i suoi primi passi nel lontano 1924 con una importante mostra di litografie di
Giuseppe Ugonia, cui fecero seguito numerosi concerti, molti dei quali ospitati nell’oggi perduto Teatro Comunale.

La sua storia è intimamente intrecciata a quella del territorio in cui opera. La prima fase di attività si interruppe nel 1936 e fino
alla fine della seconda guerra mondiale .Rinacque infatti nell'estate del 1945 e da quell'immediato dopoguerra pieno di
entusiasmi e di energie fino ad oggi ha promosso, con attività ininterrotta, più di 1000 manifestazioni.

Pur interessandosi a vari aspetti dell'arte, ha concentrato il proprio interesse in questi anni sulla musica classica ed in
particolare su quella da camera. Più ampie informazioni sui primi settanta anni di vita dell’associazione sono in: ‘L’Elisir di
Dulcamara, gli Amici dell’Arte nel microcosmo forlivese’ di Pina Ferranti Bedodi e Giuliano Missirini, edito nel 1994 da Guaraldi –
Rimini.

L’ingresso nel 2000 del Maestro Danilo Rossi, (www.danilorossi.it), 1° viola solista della Scala, a direttore artistico
dell’associazione ha portato un’ondata di rinnovamento e di impegno, dando nuovo impulso all’attività musicale in ambito cittadino.

E’ dello stesso periodo la ripresa della straordinaria avventura umana ed artistica di "Sadurano Serenade", nata negli anni Novanta presso la comunità di recupero fondata da don Dario Ciani e che aveva trovato nel borgo di Sadurano, sulle colline di Castrocaro Terme, un teatro ideale per concerti di musica classica: iniziatore ed anima di quel festival era stato proprio Danilo Rossi.

L'attività annuale dell'associazione vede ora tre momenti principali:
- La stagione inverno- primavera, a Forlì, con sette – otto concerti prevalentemente ‘a tema’;
- La rassegna autunnale, a Forlì, con concerti dedicati soprattutto ai musicisti che si sono formati nel territorio e che ritornano a
suonare nella loro terra.
- Il Concorso ‘ Adotta un Musicista’, nato nel 2004, con borse di studio riservate a studenti di musica fino a 15 anni.

Accanto ai momenti " istituzionali" ci sono poi le collaborazioni, con la Cassa dei Risparmi di Forlì per l’organizzazione del
‘Recital degli Auguri’,con l'Orchestra Maderna, con gli organizzatori della " Messa dell'Artista", col premio " Lampi di
Romagna", con l'Università, con cui nel 2004 è stata stipulata una convenzione.

Dedicate in particolare ai giovani, per due anni ( 2000 e 2001), in corrispondenza con i concerti, sono state organizzate MASTER CLASS gratuite per i partecipanti, provenienti anche dall'estero, in cui gli esecutori tenevano lezioni aperte, e dal 2005 sono stati tenuti incontri di educazione all’ascolto, con la collaborazione della Prof. Elisabetta Righini

L'apertura verso generi musicali vari come pure le iniziative pensate per i giovani, ad esempio, l’apprezzato Concorso che assegna borse di studio ai giovani musicisti, le Master class, gli incontri di educazione all’ascolto l’agevolazione sul costo della tessera associativa, hanno portato gli " Amici dell'Arte, ed i recenti risultati positivi lo confermano, a radicarsi maggiormente nel
territorio.

In occasione dell’ottantesimo anniversario della nascita dell’associazione, il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio
Ciampi, ha concesso agli “ Amici dell’Arte “ una medaglia d’argento.

 

English version
 

The Association Amici dell’Arte was founded in Forlì (Italy) in 1924 and its first event was an important exhibition by the lithographer Giuseppe Ugonia, and then many concerts followed.

The first phase of its activity broke off in 1936 and started again only at the end of the Second World War. In fact since the summer of 1945
Amici dell’Arte has been organising more than 1.000 events.

The association is interested in the various sorts of art, but the main activity is for classical music, particularly for chamber
music.

The appointment in 2000 of the
Maestro Danilo Rossi, first solo viola of «Theatre La Scala», as Artistic Director of the association
brought new enthusiasm and commitment, opening to different styles, from folk to jazz, from ethnic to pop music and giving a new impulse to the musical activity in the town.

The same year
Amici dell’Arte started the collaboration with the Festival Sadurano Serenade which lasted until 2005. The Festival
took place in Sadurano, a country area devoted to rehabilitation and assistance for various problems (drug addiction, mental illness, prison).

The ‘Amici dell’Arte’ are always been very involved in promote the musical culture among young people. The association has also signed an agreement with the University in Forlì to reduce prices for the university students to be present at musical events.

In 2004 the association started to organise the competition «Adopt a Musician», awarding grants to students of music until 15 years old. The competition is for solo, duo, ensemble, chorus and instrumental groups.

The activity of the association has three main steps:
- The winter-spring season, with a thematic series of 7/8 concerts.
- The autumn season
«Grandi Interpreti a Forlì» with 3 concerts, usually reserved to musicians who lived in our area;
- The competition
«Adopt a Musician», started in 2004, which awards prizes to students of music until 15 years old.
In 2000 and 2001 free Master Class with the misicians were organized bifore the concerts and since 2005 free ‘guide to the
listening’ lessons are held by Prof. Elisabetta Righini.

In addition, the association is involved in several activities like cultural visits, projects for school, meetings, etc.In 2005 was also
involved in a supporting project for troubled young people.

 


DIREZIONE ARTISTICA

Danilo Rossi
Diplomatosi col massimo dei voti e la lode nel 1985, perfezionatosi con Dino Asciolla, Piero Farulli e Yuri Bashmet, a soli vent’anni viene scelto da Riccardo Muti a ricoprire il ruolo di prima viola solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala e della Filarmonica della Scala, divenendo la più giovane prima viola solista nella storia del Teatro milanese.
Premiato in una decina di concorsi nazionali ed internazionali, fra cui quelli di Vittorio Veneto, Stresa e Mosca, e per due anni Diploma d’Onore dell’Accademia Chigiana, Danilo Rossi viene regolarmente invitato ad esibirsi nei più importanti Festivals internazionali.
Estato inoltre per diversi anni membro del Trio d’Archi della Scala e del Quartetto della Scala con cui si è esibito nelle più prestigiose sale internazionali.
In veste di solista e concertatore ha eseguito con l’Orchestra Milano Classica tutto il repertorio solistico barocco e classico per viola di Telemann, Bach, Stamitz, Höffmeister accanto a numerose esecuzioni della Sonata per la Grand Viola di Paganini.
Aperto ad ogni esperienza musicale, è tra i fondatori della Milan ®Evolution Orchestra, nuova realtà nel mondo musicale italiano, perché lega l’esperienza classica al jazz.
Suona la magnifica viola Maggini del 1600, appartenuta al grande violista Dino Asciolla, per volere di Valeria Mariconda Asciolla.
Il Maestro Danilo Rossi è dal 2000 direttore artistico degli Amici dell’Arte

Contatti:
Internet: http://www.danilorossi.it - E-mail: danilo_rossi@libero.it


Struttura Organizzativa

STATUTO

L'Associazione 'Amici dell'Arte' è iscritta al Registro delle Associazioni di Promozione Sociale in base alla Legge Regionale n° 34 del 09/12/2002 'Norme per la valorizzazione delle associazioni di promozione sociale, abrogazione della Legge Regionale 7 marzo 1995, n° 10.

Ispirandosi ai principi della legge l'associazione si propone di:

promuovere, con spirito di solidarietà, anche a favore di terzi ed in particolare dei giovani, l’amore ed il rispetto per l’Arte organizzando manifestazioni in tutti i suoi vari campi: musica, letteratura,arti figurative, arti minori, folclore, teatro, cinema, ecc

L’Associazione “Amici dell’Arte” non ha fini di lucro e gli eventuali utili debbono essere destinati interamente alla realizzazione delle finalità istituzionali.

Sono organi dell’Associazione:

  • l’Assemblea degli aderenti

  • il Consiglio direttivo

  • il Presidente

  • il Collegio sindacale

Le cariche negli organismi deliberativi dell’Associazione vengono ricoperte a titolo gratuito.